La ripartizione del budget di comunicazione tra offline e online è strategica per ogni impresa e spesso è una delle decisioni più delicate che il team marketing deve affrontare. Da una parte, le campagne online offrono un preciso targeting e forniscono una misurazione accurata del ROI. Allo stesso tempo, fortunatamente, i consumatori trascorrono ancora un tempo significativo offline e i negozi fisici sono un touch point rilevante per quasi tutte le aziende che si rivolgono al mercato consumer. Il compromesso ideale è quindi quello di integrare le campagne offline con quelle digitali per garantire un più efficace monitoraggio delle inziative, oltre che performance migliori nel loro complesso. Ma in che modo? Vediamo qualche suggerimento.

Hashtag

L’ Hashtag è un elemento molto utile, e tra i più popolari, per monitorare l’efficacia delle campagne offline. Si pensi alla TV: gli spot e i programmi televisivi spingono regolarmente i telespettatori ad esprimere il loro sostegno per una causa o partecipare a un concorso condividendo contenuti con hashtag specifici sui social media. Mentre il numero di hashtag in sé non significa nulla, la frequenza degli hashtag pubblicati immediatamente dopo uno spot in TV o in radio dà al marketing un’idea della relativa performance degli adv in questione.

Influencer

A volte tutto ciò che serve per viralizzare le vostre iniziative (un particolare evento ad esempio) è veicolarla attraverso influencer facendogli utilizzare i vostri i hashtag. Grazie all’”impronta digitale” che i post sui social si lasciano dietro, è possibile monitorare con precisione la crescita di una campagna che può partire da una manciata di tweet fino a trasformarsi in trend. Questo percorso digitale aiuta anche i marketers a identificare gli influencer che più hanno contribuito al  successo di una campagna.

Google forwarding phone number

Le piccole/medie imprese che utilizzano il contatto telefonico come canale principale per evadere le richieste dei clienti possono utilizzare la funzionalità Google forwarding phone number per monitorare l’effettiva l’efficacia delle loro campagne AdWords. I KPI non includeranno soltanto i click ma anche il volume di chiamate generate dallo specifico annuncio. Come funziona: Google fornisce un numero di telefono unico che viene visualizzato nell’ads. Se un potenziale cliente chiama questo numero di telefono, AdWords indirizzerà la chiamata al numero di telefono aziendale. Sarete quindi in grado di visualizzare rapporti dettagliati e tracciare diversi parametri, come l’ID chiamante, la durata della chiamata, i tempi di inizio e fine delle chiamate dall’interno della dashboard di Google Analytics. Lo stesso meccanismo può anche essere utilizzato dal marketing per monitorare le prestazioni dei loro annunci sulla carta stampata e la cartellonistica.

Landing page dedicate

Su ogni annuncio, sia esso stampa, affissioni, locandine, ecc. è, possiamo dire, d’obbligo indicare una URL del sito web invitando i prospect interessati a vistarla. Per migliorare la misurazione, ma anche veicolare un messaggio più specifico e targettizzato, una tattica molto efficace è creare delle pagine dedicate alla campagna piuttosto che rimandare il consumatore a una semplice pagina prodotto del sito web.