Dopo aver raggiunto i 15 milioni di profili aziendali (luglio 2017) e, a un anno dal lancio delle Stories, i 250 milioni daily users che le utilizzano, Instagram ha da poco annunciato qualche aggiornamento dell’applicazione, sia lato brand che lato utente, che farà sicuramente piacere alle aziende che utilizzano i canali social per comunicare quotidianamente con i loro fan e follower. Scopriamole insieme.

La prima novità per le aziende è che potranno integrare gli ads in Instagram Stories con i Canvas di Facebook, sempre in modalità full-screen, per catturare ancora di più l’attenzione dei follower, come ha dichiarato Instagam: “With the ability to utilize Facebook’s fast-loading full screen Canvas format in Instagram Stories, marketers are able to use the creative versatility of Canvas to tell compelling brand and product stories […] to capture the attention of customers with just a single ad.”

Nel video uno dei primi esempi di brand che ha già sperimentato la nuova modalità.

Instagram ha inoltre introdotto uno strumento di caricamento che consente ai brand di utilizzare le Stories organiche come inserzioni, a cui aggiungere un po’ di creatività le opzioni della fotocamera di Instagram Stories, come i filtri per i volti, i video Boomerang e gli strumenti di disegno. Infine, la modalità Stories potrà essere aggiunta nella pianificazione delle campagne multipiattaforma Facebook, Instagram e Audience Network.

Cosa cambia invece per l’utente? Le Instagram Stories potranno essere condivise tramite la funzione di messaggistica Direct toccando l’icona nell’angolo in basso a destra e selezionando gli amici o i gruppi a cui girare la Stories. A garanzia della privacy gli utenti potranno disattivare la possibilità per gli altri utenti di condividere le proprie storie in direct; ovviamente le storie degli utenti con account privato possono essere visualizzate solo dai follower.

Instagram ha affermato che questi aggiornamenti saranno saranno disponibili per tutti gli account “nelle prossime settimane”.

Fonte: Instagram Business Blog, ADWEEK