Instagram permette ora agli utenti di “zoomare” foto e video per ottenere uno sguardo più da vicino del contenuto. In che modo i brand possono sfruttare questa funzionalità per rendere i loro post più interessanti? Vediamo alcuni esempi.

MOSTRARE I DETTAGLI: Utilizzate Instagram Zoom per generare interesse attorno agli elementi unici e ai piccoli dettagli del vostro nuovo prodotto o collezione.

RENDERE IL VOSTRO MESSAGGIO ILLEGGIBILE…senza Zoom: incuriosite l’utente e invitatelo ad interagire ingrandendo la foto come ha fatto Reyka Vodka in questo esempio:


Questo post ha generato un engagement 6 volte più alto della media di tutti gli altri post di Reyka Vodka, dimostrando che questa tipologia di contenuto è un modo efficace per aumentare il coinvolgimento con il brand.

TROVARE L’INGREDIENTE – IMMAGINI FOOD: potrebbe essere l’argomento per una divertente CTA di una campagna contest. Riuscite a trovare …… nel piatto?

POSTARE UNA MAPPA: come ha fatto la Northwestern University di Chicago pubblicando un post Instagram con la mappa del campus (poco leggibile da mobile nella sua totalità ma fruibile “zoomando”), sfruttando la nuova funzionalità #pinchandzoom.
Da provare soprattutto se il vostro brand sta partecipando ad un evento o ha in corso una campagna in una location ben precisa per farsi trovare dai follower.

CONDIVIDERE UN TESTO LUNGO: approfittate di Instagram Zoom, incorporando immagini con un testo più “spesso” rispetto al solito. In questo modo gli utenti dovranno dedicare un po’ più tempo al vostro post e quindi al brand. Fate attenzione a non abusare di questa strategia, da utilizzare solo quando si ha qualcosa di veramente significativo da dire.

#pinchandzoom #instazoom