Il difetto di un business e-commerce rispetto ad un negozio vero e proprio è che non si può essere lì di persona per parlare con i clienti e convincerli a proseguire con l’acquisto.

Ecco perché l’utilizzo di intelligenti tattiche di conversione e-commerce per aumentare le vendite sono essenziali per il successo online. Vediamo alcuni accorgimenti per aumentare i tassi di conversione:
Recuperare carrelli della spesa abbandonati
Secondo una statistica di SalesCycle (condivisa dal Baymard Institute), il tasso medio di abbandono del carrello è  del 74.52%. Un tasso estremamente alto. Quando i clienti lasciano i prodotti nei carrelli della spesa, è necessario convertire il carello in una vendita attraverso una e-mail di follow-up. Queste e-mail  ricordano ai clienti quello che era rimasto in sospeso, invogliandoli a recuperare l’acquisto, proponendo magari uno sconto o l’omaggio per la spedizione gratuita o veloce. Assicuratevi di inviare questa e-mail entro poche ore in modo che i clienti non abbiano molto tempo per guardarsi intorno e acquistare qualcos’altro su un sito diverso.

 

Ottimizzare per mobile

I clienti non fanno shopping solo dai loro dispositivi desktop, scorrono siti di online shopping mentre aspettano in fila, sui mezzi pubblici o per passare il tempo durante le loro pause pranzo. Non perdete questi potenziali clienti con un sito web difficile da navigare attraverso su un dispositivo smartphone o tablet! Ottimizzate l’esperienza di acquisto anche per i clienti di telefonia mobile per aumentare le conversioni e-commerce rapidamente.

Qualità

Può sembrare ovvio a investire in foto di alta qualità e in descrizioni esaustive dei prodotti, ma molti siti web mancano questi elementi essenziali. I clienti e-commerce decidono se spendere i loro soldi su un prodotto o un servizio basandosi esclusivamente sulle immagini, i video e i testi forniti. Quindi scattate più immagini del prodotto da diverse angolazioni e date quanti più dettagli possibile quando si tratta di descrizione. E ‘sempre meglio dare troppe informazioni che non abbastanza quando si tratta di cercare di convertire i clienti in vendite.

Utilizzare Google Remarketing

Volete attirare le persone hanno navigato il vostro sito, forse cliccato su alcuni prodotti e poi se ne sono andate? Uno dei modi migliori per farlo è Google Remarketing, uno strumento di marketing digitale di seguire questi clienti sui diversi siti web che visitano dopo aver lasciato il vostro. Guardate le pagine di prodotto che i clienti hanno visitato prima di abbandonare il vostro sito e mostrate queste immagini di prodotto nella vostra campagna di Remarketing.

Chat dal vivo

Avete mai cercato informazioni ovunque su un sito web, senza riuscire a trovare quello che stavate cercando? Se è così, si capisce l’importanza di una funzione di live-chat su siti web, come confermato da una survey globale sui trend di consumo, che afferma che il 90% delle persone intervistate hanno trovato utile la chat dal vivo. Lo stesso studio ha mostrato che il 38% delle persone ha acquistato su un sito web a grazie ad informazioni o indicazioni fornite da un team di supporto live chat. Questa tattica può essere utilizzata indipendentemente dal settore della vostra attività. Siate creativi nel capire di quale aiuto possano avere bisogno i clienti hanno bisogno, mentre navigano il vostro sito web.

Gestire un blog collegato

Il blog non è uno strumento di vendita diretta ma, se gestito in maniera strategica, permette all’azienda di instaurare relazioni con i potenziali clienti generando traffico qualificato da veicolare sull’e-commerce. Un blog con contenuti efficaci coinvolge i clienti informandoli e consente di promuovere i prodotti senza essere aggressivi, bensì costruendo FIDUCIA. (Prestashop.com)